Crea sito

Casinò e il lockdown nuove regole

Ancora una volta, il mondo del gioco d’azzardo è stato scombussolato dall’avvento della pandemia da Covid-19. I dati sempre meno incoraggianti hanno infatti spinto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a firmare un altro DPCM. Nel nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sono state illustrate le ultime e nuove misure per il contenimento del contagio da Coronavirus. L’attuale decreto, sempre se non verrà superato da un altro fra pochi giorni, sarà valido su tutto il territorio nazionale dal 5 novembre 2020 al 3 dicembre 2020. Queste disposizioni, firmate dal premier Conte e dal ministro per la Salute Speranza ordinano la la chiusura per bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie dalle 18, rendendo possibile solo l’asporto fino alle 22.

Assieme alle categorie citate, vi è lo stop totale di tutte le attività culturali come cinema, teatri, fiere a cui si aggiunge il fermo alle piscine ai centri termali e alle palestre. Per quanto invece concerne il gioco d’azzardo e tutte le sue applicazioni, il medesimo decreto conferma la chiusura di sale giochi, casino tradizionali e, più in generale, di tutte le attività di gioco legale realizzate all’interno di spazi chiusi. Queste misure, per quanto essenziali e improrogabili, tornano a sconvolgere interi settori produttivi del Belpaese, costringendo alla chiusura migliaia di esercizi e alla cassa integrazione milioni di dipendenti. Queste misure limitano tutti gli appassionati del gioco che non potranno più recarsi in presenza per giocare ma saranno costretti alle formule più diverse e disparate. Difatti, i casino virtuali (autorizzati da ADM) rimangono aperti e, al loro interno, è consentita ancora l’attività. Oggi e fino al momento della riapertura delle sale da gioco, questa è l’unica modalità che permette ai giocatori di continuare a divertirsi con i loro titoli preferiti.

I casinò online divengono quindi gli unici in grado di assicurare ai loro utenti ore di svago e divertimento. Sono tutti raggiungibili tramite pc, smartphone, tablet, applicazioni Android o iOs e webapp. L’immenso catalogo di offerta, che comprende al suo interno slot machine, poker, blackjack, baccarat e roulette, si prefigge l’obiettivo di non far rimpiangere l’offerta fisica dei casinò. Certamente, l’effetto è ben diverso ma, grazie alle proposte degli esercenti, giocare online può essere più conveniente grazie ai numerosi bonus di benvenuto, sia sul primo deposito che senza deposito. Ogni casinò online offre un proprio bonus personalizzato.

In un contesto come questo non può non tornare alla mente la situazione che oggi riguarda, purtroppo, alcune storiche sale italiane. Una su tutte, poiché assolutamente la più famosa anche grazie al Festival della Canzone Italiana che vi si volge annualmente, è la casa da gioco di Sanremo. Il casinò di Sanremo si era prodigato ad adottare misure di salvaguardia e sicurezza dei propri clienti. Tra queste, aveva disposto la chiusura del teatro Ariston e cancellato i relativi spettacoli; aveva posizionato termoscanner all’ingresso per rilevare la temperatura di addirittura 20 persone contemporaneamente, così da impedire anche l’assembramento all’ingresso. In più, per i giochi da tavolo, la direzione del casinò aveva posizionato delle barriere divisorie per ogni posto a sedere, garantendo così una corretta separazione tra tutti i giocatori. Ciononostante, il casinò oggi chiude, con la speranza di poter riaprire presto e continuare ad esser un simbolo dell’Italia nel mondo.